Come riconoscere una zanzariera plissettata farlocca – NO rete IdroScreen? Ahi! Ahi! Ahi!

Zanzariera Farlocca

Come riconoscere una zanzariera plissettata farlocca – NO rete IdroScreen? Ahi! Ahi! Ahi!

Prima di cominciare con le caratteristiche fondamentali che ti permettono di riconoscere una zanzariera plissettata farlocca (ed evitare un’emorragia di costi e reputazione allucinante…) e di parlare della nostra rete IdroScreen™ ti voglio raccontare una storia molto veloce.

Andiamo indietro con gli anni, ma non di tanto: era il 2009 e ci troviamo nella fredda Stoccarda dove una giovane azienda italiana presentava, per prima al mondo, una nuova zanzariera plissettata per grandissime dimensioni senza problemi di ingombro (solo 22mm!!!) anche se le mura non sono in squadro.

Lo stand era piccolo e poco pretenzioso.

I più grandi produttori di zanzariere esponevano migliaia di prodotti a differenza di quello che faceva l’azienda italiana che ne esponeva solo uno, ma di quel prodotto, che a breve avrebbe cambiato e sconvolto il mercato, nessuna traccia… neanche alla lontana.

Ovviamente, il successo fu immediato e clamoroso visto che nessun altro prodotto della concorrenza riusciva ad aiutare il proprio cliente a chiudere le vendite nelle grandi dimensioni in un così piccolissimo spazio!

Piano piano questa azienda cominciava a farsi spazio e a farsi notare nell’èlite dei produttori delle zanzariere per un semplice motivo: come era possibile che, producendo un solo prodotto, questa impresa a conduzione familiare riuscisse a mangiare quote di mercato così velocemente?

Questa domanda scaturì, dalla parte della concorrenza, una risposta scontata quanto altrettanto sbagliata… il successo era dovuto solamente al prodotto. Per cui, per poter riprendere le vendite perse, sarebbe bastato fare un prodotto abbastanza simile (a occhio e croce) e riportare tutto come era prima del 2009; cercare di spostare quindi le lancette a prima che quella piccola azienda italiana, chiamata DFM, presentasse per prima rispetto alla concorrenza generalista, la zanzariera plissettata SqualoNet che può essere installata (e venduta) dal 37% al 63% di spazi in più rispetto alle altre zanzariere grazie al sistema brevettato per le grandi dimensioni.

Anche se le mura non sono perfettamente in squadro tra di loro, senza dover utilizzare silicone o altre soluzioni poco professionali che rovinano l’infisso del tuo cliente.

 

Ecco i segni di riconoscimento delle zanzariere plissettate farlocche

Di seguito troverete alcuni “segni di riconoscimento” per individuare facilmente una zanzariera fac-simile presentata dal classico agente di turno (immagino quanti ne devi incontrare ogni giorno).

Lo faccio perché, purtroppo, ci sono troppe zanzariere plissettate fac-simili che stanno dando tanti problemi agli altri serramentisti (basta vedere la testimonianza di David che ci ha voluto lasciare precedentemente, clicca qui per leggere l’articolo) e fanno perdere tantissimi soldi, reputazione e tempo a coloro che incappano su questi prodotti.

Proprio per questo ti do una guida rapida su come riconoscere una zanzariera farlocca, senza neanche dover fare una domanda all’agente di turno che ti fa la sua classica presentazione (quanto chiacchierano…) magari senza appuntamento.

 

1° SEGNALE

Non ci sono accessori in plastica agli angoli dei profili

 

Sono i dettagli che differenziano le aziende specializzate da quelle generaliste. Come puoi immaginare non basta dire: “facciamo un prodotto simile e risparmiamo dove si può risparmiare”.

A differenza delle altre zanzariere plissettate che puoi trovare dal produttore che ha qualsiasi prodotto a catalogo, abbiamo scelto di mettere gli angolari in plastica per aiutarti a vendere e installare la zanzariera dove tutti gli altri prodotti non possono essere messi.

Un esempio pratico: guarda che bel lavoro ha voluto condividere con noi il nostro cliente Francesco (è una zanzariera plissettata con tessuto, Portapliss), quanti centimetri di fuorisquadro ci sono secondo te?

Recupero Fuorisquadro Zanzariera Plissettata Blockfly

Grazie alla SqualoNet puoi recuperare fino a 7 cm totali di fuori squadro: nessun’altra zanzariera ti consente tanto… in soli 22 mm di ingombro!

 

2° SEGNALE

La rete non è certificata ed entro 2 anni si rompe tra le pieghe

 

Spesso e volentieri, l’agente delle aziende generaliste, cerca in tutti i modi di farti vedere il prodotto, magari anche lascandoti un campione a tua insaputa.

Ti consiglio un piccolo espediente che ti consente di evitare subito quelle zanzariere con il carrarmato (si, quelle rumorose con il cingolo nero a terra) che si romperanno entro i 2 anni.

Vai a vedere tra le pieghe della rete.

Ok, guarda bene…

 

Bene: li vedi quei puntini bianchi? Ecco lì è proprio dove la rete, fatta in polipropilene, si andrà a rompere.

Non ci credi? Guarda qui sotto in questa foto che ho scattato per te:

Zanzariera Plissettata con Rete Polipropilene - La rete plissettata DEVE essere sempre in poliestere e IdroScreen

Eh si, eccoli lì i puntini bianchi dove si andrà a tagliare la rete!

Proprio per questo, abbiamo scelto di utilizzare la rete in poliestere, il materiale più resistente in natura. E siamo anche i primi e gli unici ad aver certificato tutte le reti presso la Camera di Commercio: proprio per garantirti e darti un prodotto garantito. Che ti aiuti a rassicurare il tuo cliente e a chiudere la vendita più facilmente

 

3° SEGNALE

La rete è in poliestere, ma non è IdroScreen

Marchio Idroscreen

Come hai letto nell’articolo precedente, mi sono “divertito” nel chiacchierare con la signora Maria che chiedeva informazioni sulla zanzariera plissettata. E tutte quante mi facevano sempre la stessa domanda:

“Ma la rete, come si pulisce?”

E’ quella che fanno sempre anche a te, vero?

Beh, proprio per questo siamo stati i primi produttori di zanzariere plissettate ad usare di serie, per qualsiasi prodotto che esce dalla nostra fabbrica, la rete in poliestere IdroScreen™

Idroscreen™

A differenza degli altri produttori generalisti, abbiamo utilizzato la rete in poliestere idrorepellente  Idroscreen™, prima di tutti per i seguenti motivi:

Stop a prodotti che non possono essere esposti all’aria aperta e che non resistono ai volumi di pioggia senza che ci sia il rischio della rottura.
Basta ai prodotti che non possono essere lavati e puliti. Con  puoi lavare la tua zanzariera quando vuoi e farla tornare come nuova.
No, ai prodotti che raccolgono la polvere e che devono essere sostituiti ogni 2 anni.  ha un trattamento che respinge l’accumularsi della polvere e dello sporco.

Come riconoscere la rete IdroScreen™?

È facilissimo e puoi farlo anche con la nostra zanzariera! Prendi la rete e immergila nell’acqua: tutti gli altri tipi delle altre aziende saranno completamente zuppi e bagnati. La nostra rete IdroScreen™, no!

Questo consente alla zanzariere sia di essere pulita facilmente sia di poter durare molti più anni rispetto alle altre, anche se prende tantissima pioggia senza il rischio che si rovini per colpa delle intemperie naturali!

Bene, ora che hai letto questi 3 chiari segnali per riconoscere la zanzariera farlocca immagino già che sarai pronto a testare questi trucchetti che ti ho dato per poter evitare un sacco di guai e ottenere un prodotto che ti consente di aumentare le vendite e il passaparola tra i tuoi clienti.

Se sei già un nostro cliente soddisfatto e vuoi maggiori informazioni sulla rete plissettata Idroscreen™, contattami pure e ti fornirò tutto il materiale necessario da dare alla signora Maria 🙂

Se invece sei interessato a stringere una collaborazione ed aumentare le vendite dal 37% al 63% allora non aspettare, contattaci qui e riceverai una consulenza gratuita dal nostro agente di zona.

 

SharkNet – La Zanzariera plissettata Originale numero 1 in Italia

[contact-form-7 404 "Not Found"]

Acconsento alla vostra informativa sulla Privacy e Cookie Policy

Leave a Reply